L’autunno è arrivato e, come al solito, si porta dietro i primi malanni di stagione. Ma c’è una buona notizia per tutti i nostri amici donatori di sangue: la somministrazione del Vaccino Antinfluenzale per voi, sarà totalmente gratuita! Infatti, anche quest’anno, la Regione Lazio ha predisposto la campagna di vaccinazione antinfluenzale mettendo a disposizione più di un milione di dosi di vaccino da offrire gratuitamente, attraverso i Medici di Medicina generale, i Pediatri e le ASL, a diverse categorie considerate da tutelare, tra cui bambini, anziani, o donne in gravidanza ma è indicato per chiunque desideri evitare di contrarre l’influenza.

FAI IL VACCINO, È GRATUITO! TUTELI TE E GLI ATRI 😉

La vaccinazione contro l’influenza è offerta gratuitamente anche ai donatori e la ratio è quella di riconoscere l’importanza di un impegno, quello dei donatori di sangue, che va preservato e garantito per le esigenze delle strutture ospedaliere. Specifichiamo che per i donatori di sangue, il vaccino non è obbligatorio ma solo consigliato: il donatore può accedere al vaccino gratuito, l’unico obbligo è attendere due giorni prima di procedere con le donazioni.

DOVE E COME EFFETTUARE IL VACCINO ANTINFLUENZALE

La determinazione è a carattere nazionale e l’invito ai donatori è quello di rivolgersi ai Centri Vaccinali della Regione Lazio o ai propri medici di base, incaricati della somministrazione. La campagna antinfluenzale avrà inizio il 1 ottobre 2020 e terminerà il 31 gennaio 2021.

Si precisa che il soggetto eleggibile per l’effettuazione della vaccinazione antinfluenzale (di età compresa tra i 18 e i 64 anni), ai fini del proprio riconoscimento, dovrà esibire, in alternativa, o il tesserino di donatore o l’attestato di avvenuta donazione di data non anteriore a due anni.

LA VACCINAZIONE È UNO STRUMENTO DI PREVENZIONE SEMPLICE ED EFFICACE

Vista l’attuale situazione epidemiologica relativa alla circolazione di SARS-CoV-2, quest’anno è più che mai importante rispettare le raccomandazioni del Ministero della Salute, a causa della Pandemia: l’obiettivo è ridurre i casi di influenza stagionale per non aggravare gli effetti dell’epidemia di Covid-19: in questo modo si tutelano le fasce più a rischio e si facilita la diagnosi, resa complicata dai sintomi simili tra influenza e coronavirus.

Se sei un donatore rivolgiti al tuo medico curante o al Centro Vaccinale di riferimento per saperne di più!